Calzature Artistiche

Questi modelli sono frutto di idee, venute così spontaneamente durante la frequenza al Politecnico Calzaturiero. Alcuni anni più tardi ho potuto constatare che trovavano corrispondenza in precise poetiche dell'oggetto nell'arte del Novecento, legate all'effetto straniante, quali ad esempio l'object trouvé, il ready made e la defunzionalizzazione. Con grande soddisfazione noto anche che alcune di queste mie "fantasie" rispecchiano le tendenze attuali al riciclo e all'ecologia.

scarpa medioevale

Calzatura di stile medievale realizzata mediante un unico pezzo di cuoio. Il cuoio avvolge il piede come una fascia, adattandosi alle esigenze del piede ed è tenuto fermo dall’allacciatura. La prova tecnica nella costruzione di questa calzatura mi è servita per poter percepire la malleabilità del cuoio.



scarpa da difesa

Calzatura e cavigliera da autodifesa. Scarpa e cavigliera pensate come oggetto per salvaguardare le donne in caso di un'aggressione. I chiodini fuoriescono da tutta la tomaia in pelle e dalla suola, mentre per il tacco ho usato un grosso chiodo sufficiente per sostenere il peso della persona.




decolte nero

Questa calzatura nasce da un’ispirazione e da una sfida tecnica: l’ispirazione è arrivata nel momento in cui 2 pezzi di carta, trasportati dal vento, si sono impigliati sulle mie scarpe mentre camminavo sul lungomare in una giornata ventosa; la sfida tecnica invece èdi riuscire a fare un décolleté con un unico pezzo di pelle, senza alcuna cucitura. Il tacco e il guardolo sono stati fasciati da un voile in pelle con effetto stropicciato per creare l’immagine della carta impigliata.



polacchino

Polacchino unito nella mezzeria anteriore e posteriore mediante una cucitura invisibile sia dall’esterno che dall’interno. Per questa calzatura è stato usato un pellame spesso e consistente per permettere di far passare l’ago e il filo che uniscono la tomaia solo nel carniccio della pelle. L’abilità tecnica consiste proprio nel non far vedere il filo che unisce i pezzi della tomaia.



La calzatura in questo caso è stata pensata come unico capo di abbigliamento cucita all'interno di un paio di pantaloni il tutto in jeans. Un'ottima soluzione per le persone sempre di fretta e indecise sugli abbinamenti.




articolo giornale

Questo capo completato da top e cintura in pelliccia, è stato premiato al Concorso "Linea Pelle" del 2001 per l'idea innovativa.




sandalo pollice

Ho espresso attraverso la struttura di questa ciabattina, l’idea di due pollici che fungono da tacco. Il sottopiede e il tacco nascono da un unico blocco di legno.




sandalo legno

Questo sandalo è nato non da una particolare fonte ispirativa, ma dal mio desiderio di cimentarmi nel concrettizzare una struttura da un unico blocco di legno, riportando l’anatomia del piede su di esso. 




infradito legno

Durante una passeggiata nel bosco, ho trovato questo pezzo di legno con la sagoma di un soletto per calzature e, considerata la caratteristica della pianta larga, ho deciso di montarci la tomaia di un infradito e applicarci un tacco, ottenendo così una calzatura da un’ispirazione venutami da questo frammento che la natura mi ha dato.




scarpa uomo

Non mi sono dedicato solo a scarpe da donna, ma anche a scarpe da uomo. Un modello classico con il particolare puntale e tallone forato e "cappettato", con profilo che funge anche da trasparente.




borsetta

In questo caso a un oggetto viene data una funzionalità diversa da quella per cui è stato creato: una cintura è stata avvolta su stessa in modo da creare una saccoccia e si trasforma così in un portaoggetti.




borsa in cemento

Qui appare la sostituzione di funzionalità e di materia di due oggetti: una borsa in cemento e un martello come manico. La borsa, generalmente contenitore di beni anche preziosi, è un accessorio soggetto allo scippo; in questo caso il ladro se ne farebbe gran poco.





Scorrere fino a Top